MONFALCONE: città che legge

 

 

 

Monfalcone, infatti, è tra i 441 comuni italiani che sono risultati idonei ad entrare a far parte dell’elenco delle “Città che leggono” in seguito alla partecipazione al bando lanciato lo scorso dicembre dal Centro per il libro e la lettura (Istituto autonomo del MiBACT), assieme all’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), con l’intento di valorizzare le Amministrazioni comunali che promuovono e sostengono con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio.

 

Questo importante riconoscimento è stato ottenuto grazie alla presenza nel nostro comune di costanti attività di promozione della lettura realizzate in sinergia tra la biblioteca comunale, le scuole, le associazioni locali e altre istituzioni, unitamente all’adesione a progetti nazionali quali Libriamoci e il Maggio dei Libri.

 

Tra le iniziative locali che hanno permesso a Monfalcone di ottenere la qualifica di “Città che legge” abbiamo: Un libro da consigliare, concorso che, giunto quest’anno alla decima edizione, coinvolge e premia gli adolescenti che producono un originale consiglio di lettura attraverso uno scritto, una graphic novel o un video; Books in the city: leggendo per la città, manifestazione annuale di letture ad alta voce itineranti; Incursioni letterarie e Staffette di lettura presso le scuole durante le quali, grazie anche all’apporto dei Lettori in Cantiere – gruppo dei lettori volontari della biblioteca – vengono proposte letture selezionate dalla migliore editoria per ragazzi.

 

Il progetto del Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con ANCI, prosegue sulla strada intrapresa attraverso la pubblicazione degli elenchi dei Comuni che hanno ottenuto la qualifica di "Città che legge" per il biennio 2018-2019.

Anche quest'anno l'interesse da parte delle Amministrazioni Comunali è stato considerevole e ha dimostrato l'esistenza di numerose buone pratiche nell'ambito della promozione della lettura su tutto il territorio nazionale. I comuni ammessi nell'elenco delle "Città che leggono" hanno visto un aumento rispetto all'anno scorso e sono n. 441. La distribuzione su tutta la penisola rivela un equilibrio tra le varie aree geografiche e le Città che leggono per il biennio 2018-2019 sono n. 161 al nord, n.116 al centro, n.125 al sud e n. 39 nelle isole.

 
Di seguito è possibile consultare, distinti per numero di abitanti, gli elenchi dei Comuni che hanno dunque dichiarato di possedere i requisiti richiesti nell'Avviso Pubblico e sono stati iscritti nell’elenco delle “Città che leggono” per il biennio 2018-2019:

La qualifica di "Città che legge" consentirà a ciascun comune di partecipare ai bandi per l’attribuzione di contributi economici, premi ed incentivi che il Centro per il libro e la lettura di volta in volta predisporrà per premiare i progetti più meritevoli.

Per qualunque informazione si prega di scrivere esclusivamente all’indirizzo: cittachelegge@beniculturali.it.

Per tutti i dettagli del progetto "Città che legge" cliccate qui.