MONFALCONE: CITTà CHE LEGGE

 

 

Da lunedì 10 aprile la nostra città può fregiarsi della qualifica di “Città che legge”.

 

Monfalcone, infatti, è tra i 363 comuni italiani che sono risultati idonei ad entrare a far parte dell’elenco delle “Città che leggono” in seguito alla partecipazione al bando lanciato lo scorso dicembre dal Centro per il libro e la lettura (Istituto autonomo del MiBACT), assieme all’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), con l’intento di valorizzare le Amministrazioni comunali che promuovono e sostengono con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio.

 

Questo importante riconoscimento è stato ottenuto grazie alla presenza nel nostro comune di costanti attività di promozione della lettura realizzate in sinergia tra la biblioteca comunale, le scuole, le associazioni locali e altre istituzioni, unitamente all’adesione a progetti nazionali quali Libriamoci e il Maggio dei Libri.

 

Tra le iniziative locali che hanno permesso a Monfalcone di ottenere la qualifica di “Città che legge” abbiamo: Un libro da consigliare, concorso che, giunto quest’anno alla decima edizione, coinvolge e premia gli adolescenti che producono un originale consiglio di lettura attraverso uno scritto, una graphic novel o un video; Books in the city: leggendo per la città, manifestazione annuale di letture ad alta voce itineranti; Incursioni letterarie e Staffette di lettura presso le scuole durante le quali, grazie anche all’apporto dei Lettori in Cantiere – gruppo dei lettori volontari della biblioteca – vengono proposte letture selezionate dalla migliore editoria per ragazzi.

 

L’inserimento nell’elenco delle “Città che leggono”, inoltre, consentirà all’Amministrazione comunale di partecipare ai bandi che il Centro per il libro lancerà, a partire da quest’anno, per attribuire finanziamenti e incentivi che andranno a premiare i progetti più meritevoli in base a categorie prestabilite.