Ciclo di incontri “Ben-essere” primavera 2021

 

 

PIEGHEVOLE

 

Venerdì 28 maggio, venerdì 11 giugno e venerdì 25 giugno alle 18.00, il Giardino dei Lettori della Biblioteca ospiterà tre incontri dedicati al benessere organizzati dall’associazione “Sei di Monfalcone se…” e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Monfalcone.


Arte, natura, cultura e benessere: verso un’ecologia delle relazioni” è il titolo scelto per la prima conferenza del ciclo, in calendario venerdì 28 maggio. Tre diversi relatori si alterneranno al microfono: Gilda Aloisio (Associazione “ArTeatro”), Federica Matussi (Associazione “VibrAzioni”) e Annamaria Poclen (Associazione “Sei di Monfalcone se…”). Interverranno anche Michele Poclen e Claudia Salvador.


Il secondo appuntamento, venerdì 11 giugno, sarà invece dedicato alla biodanza, una disciplina che ha come obiettivo quello di farci crescere emotivamente e spiritualmente, avvicinandoci sempre più all'equilibrio del nostro essere. Ne parlerà Vincenzo Avallone, che si è formato presso la Scuola di Biodanza del Triveneto e successivamente alla scuola “Pays Cathare” di Carcassone.


 

Venerdì 25 giugno il percussionista Lucio Cosentino chiuderà la breve rassegna con la conferenza “Suonoterapia: benessere per corpo, mente e spirito”.
Per prenotarsi – la capienza massima del giardino è di 25 posti - basta inviare una mail all’indirizzo biblioteca@comune.monfalcone.go.it oppure chiamare il numero 338.3772420 (si può anche inviare un messaggio Whastapp). In caso di maltempo gli appuntamenti verranno rinviati.


Di seguito il dettaglio delle conferenze e le note biografiche dei relatori:

Venerdì 28 maggio – alle 18.00
Arte, natura, cultura e benessere. Verso un’ecologia delle relazioni
Gilda Aloisio – Associazione “ArTeatro”
Federica Matussi – Associazione “VibrAzioni”
Annamaria Poclen – Associazione “Sei di Monfalcone se...”
Interverranno anche:
Michele Poclen – Associazione “Sei di Monfalcone se...”
Claudia Salvador – Centro olistico “Villa Libellula”

Le ultime vicende che ci hanno coinvolti tutti hanno messo in risalto il profondo bisogno di cambiare il rapporto tra noi esseri umani e l’ambiente che ci circonda. La storia e la bellezza di un luogo possono diventare arte, che a sua volta diventa sensibilità, attenzione e rispetto, fino a creare una cultura attorno a quel posto e agli elementi che lo costituiscono. Conoscere significa amare, star bene con noi stessi e con il mondo. Abbiamo a nostra disposizione tutti gli strumenti culturali e le conoscenze che ci servono per ritrovare l’armonia con la natura e un nuovo modo di stare assieme più consapevole e benefico.

Gilda Aloisio è attrice per passione e amante del marketing. Con una personalità molto sensibile, attenta e curiosa, partecipa attivamente al sociale e a tutto ciò che riguarda in generale l’associazionismo socio-culturale.

Federica Matussi è operatrice shiatsu, operatrice specializzata in fiori di Bach, facilitatrice del percorso Rinascita della Fenice, aromaterapeuta in formazione, operatrice metodo KAOM, Master Reiki. Da due anni collabora con l’Associazione VibrAzioni di Trieste che ha come obiettivo quello di promuovere attività che donino alle persone una maggiore consapevolezza fisica, emotiva, energetica e spirituale. Vive e lavora a Trieste. Sito: www.vibrazioni.eu.

Annamaria Poclen è esperta di Feng Shui, di astrologia del Ki delle Nove Stelle, di Reiki e Angelic Reiki, di armonizzazione della Rete Cosmica, di radionica, di radioestesia e di tecniche di Guarigione Quanti-ka. È Consulente Olistico Professional, Operatore Olistico Trainer e Professionista iscritta al Registro SIAF.



Venerdì 11 giugno – alle 18.00
Biodanza: musica, movimento e incontro per riportare la vita al centro
Vincenzo Avallone

Musica, movimento, incontro, comunicazione espressiva diventano strumenti per lo sviluppo armonico della personalità, per l’attivazione dei potenziali genetici e di un processo evolutivo della Coscienza alla cui base c’è l’affettività.

Vincenzo Avallone, facilitatore titolato di Biodanza®, si è formato presso la Scuola di Biodanza del Triveneto e alla Scuola "Pays Cathare" di Carcassonne, del cui staff fa ora parte. Fa inoltre parte della Scuola di Biodanza "Quatr Ardennes" di Liegi, diretta da Ricardo Toro Duran. Ha seguito i corsi di Pranic Healing con il Maestro Choa Kok Sui e ha studiato e approfondito alcune tecniche vibrazionali con l’utilizzo delle campane tibetane e della voce.


Venerdì 25 giugno – alle 18.00
Suonoterapia: benessere per corpo, mente e spirito
Lucio Cosentino

Quando ci affidiamo al suono, iniziamo un percorso nel profondo di noi stessi che ci permette di ritrovare la pace e l'armonia, cioè il nostro naturale modo d’essere. Lucio Cosentino ci parlerà del vero potere benefico del suono, di come esso agisce e di cosa può cambiare dentro di noi. Suonando i suoi strumenti ci condurrà in un viaggio sonoro, suscitando emozioni e riflessioni, e stimolando l'inizio di una trasformazione che può toccare ogni parte del nostro essere rigenerandoci da cima a fondo.

Lucio Cosentino, appassionato di batteria e percussioni, ha iniziato lo studio della musica nel 1977. Ha suonato la batteria in diversi gruppi musicali fra cui "Running Stream", "Flexy Gang" ed "EstensioneEst". Ha approfondito lo studio delle percussioni africane con i più grandi maestri dell’Africa occidentale come Mamady Keita e Famadou Konate. Con l’associazione Ritmi Urbani ha organizzato corsi di percussioni e danza per lo studio e la divulgazione delle culture degli altri popoli. Con altri soci, amici, scuole ed enti locali del monfalconese si occupa di portare aiuti umanitari in Senegal, Mali e Guinea dove, dal 2008, nel villaggio di Sankama, è attiva una scuola per i bambini del villaggio. Ha frequentato il corso di formazione alla propedeutica musicale e motoria secondo il metodo RITMIA . Si è avvicinato alla Terapia del Suono con le Campane Tibetane e Gong conseguendo la qualifica di Practitioner del Massaggio Sonoro secondo il metodo di Peter Hess. Realizza animazioni di propedeutica musicale e ritmo per bambini e ragazzi. Propone incontri di immersione nel ritmo (cerchio dei tamburi) e di viaggio sonoro (meditazione sonora) con gong, campane, hang drum ecc.